FINANZIAMENTO CONCESSO A VALERE SULLA MISURA “RESTO AL SUD”

12 Dic

FINANZIAMENTO CONCESSO A VALERE SULLA MISURA “RESTO AL SUD”

Confeserfidi supporta lo sviluppo e la crescita delle imprese a prevalente partecipazione giovanile ai fini dell’erogazione del finanziamento bancario, pari al 65% del programma di spesa a valere sul prodotto “Resto al Sud”.

L’agevolazione “Resto al Sud” sostiene la nascita di nuove attività imprenditoriali avviate da giovani nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

Ogni soggetto richiedente può ricevere un contributo massimo di 50 mila euro. Nel caso in cui la richiesta arrivi da più soggetti, già costituiti o costituendi, il contributo massimo è pari a 200 mila euro.

Le agevolazioni coprono il 100% delle spese e prevedono:

  • contributo a fondo perduto, pari al 35% del programma di spesa (EROGATO DA INVITALIA)
  • contributo sotto forma di finanziamento bancario, pari al 65% del programma di spesa.

 Il finanziamento è riservato ai giovani tra 18 e 35 anni che:

  • siano residenti in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia al momento della presentazione della domanda di finanziamento
  • trasferiscano la residenza nelle regioni indicate dopo la comunicazione di esito positivo
  • non abbiano un rapporto di lavoro a tempo indeterminato per tutta la durata del finanziamento
  • non siano già titolari di altra attività di impresa in esercizio

Possono presentare richiesta di finanziamento le società, anche cooperative, le ditte individuali costituite successivamente alla data del 21 giugno 2017, o i team di persone che si costituiscono entro 60 giorni (o 120 se residenti all’estero) dopo l’esito positivo della valutazione.

E’ possibile avviare attività di produzione di beni e servizi. Sono escluse dal finanziamento le attività libero professionali e il commercio.

Il finanziamento bancario deve essere restituito in 8 anni di cui 2 di preammortamento. Gli interessi del finanziamento sono coperti da un contributo in conto interessi.

L’impresa rimborsa il finanziamento attraverso rate semestrali scadenti il 30/06 e il 31/12 di ogni anno.

Il tasso applicato è fisso e l’erogazione avviene in un’unica soluzione alla firma del contratto con l’Istituto bancario.

I soggetti richiedenti non devono avere, al momento della presentazione della domanda, posizioni debitorie classificate dagli intermediari finanziari come sofferenze, incagli, esposizioni ristrutturate e/o scadute/sconfinanti da oltre 90 giorni, né procedure esecutive in corso.

Per maggiori informazioni chiamare lo 0932.836499 o inviare una email a info@finanzaecontributi.it